Piano Nazionale Industria 4.0 | Leyton Italia Skip to main content
Scorri
audit

Nella Legge di Bilancio 2017 (legge 232/2016) hanno trovato espressione le nuove politiche finalizzate a rilanciare il settore produttivo e al rafforzamento della ricerca nell’era della digitalizzazione.
Tra le misure a beneficio delle imprese, la proroga di un anno del super ammortamento al 140% e l’introduzione dell’iperammortamento al 250% per i beni ad alto contenuto tecnologico.

⇒ L’iperammortamento 250% consente di ammortizzare al 250% il costo di acquisizione di beni ad alta tecnologia secondo il modello «Industria 4.0». L’elenco dei beni agevolabili è contenuto nell’ALLEGATO A alla Legge di Bilancio 2017. Si tratta della versione potenziata del superammortamento 140%, per alcune categorie di beni materiali strumentali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese.

⇒ Il superammortamento 140% riguarda invece tutti i beni materiali strumentali con coefficiente di ammortamento superiore al 6,5%, ad esclusione di fabbricati e costruzioni nonché dei particolari beni di cui all’Allegato 3 annesso alla Legge di stabilità 2016. Per i soggetti che beneficiano dell’iperammortamento 250% e che effettuano investimenti in beni immateriali strumentali (software) di cui all’ALLEGATO B alla Legge di Bilancio 2017, funzionali alla trasformazione tecnologica in chiave Industria 4.0, il costo di acquisizione di tali beni è maggiorato del 40%.

⇒ Il Piano Nazionale Industria 4.0 ha coinvolto anche la “Sabatini-ter” per la concessione di contributi in conto impianti. L’agevolazione è stata prorogata al 31 dicembre 2018 dalla legge di Bilancio, con la previsione di un contributo maggiorato per la realizzazione di investimenti in tecnologie digitali - compresi gli investimenti in big data, cloud computing, banda ultralarga, cybersecurity, robotica avanzata e meccatronica, realtà aumentata, manifattura 4D, Radio frequency identification - e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti.

link per il download