Credito d’imposta R&S | Leyton Italia Skip to main content
Scorri
search

LEYTON, IL VOSTRO PARTNER PER L'INNOVAZIONE

Specialista nella gestione e nel finanziamento dell'innovazione, Leyton Italia valorizza i progetti di ricerca e sviluppo di tutte le aziende utilizzando semplici ma efficaci strumenti di fiscalità agevolata, con un modello operativo e di business innovativo.



PER SAPERNE DI PIÙ


L’articolo 3 del decreto legge 23 dicembre 2013, n. 145 (convertito, con modificazioni, dalla legge 21 febbraio 2014, n. 9, noto come “decreto Destinazione Italia”), interamente sostituito dall’articolo 1, comma 35, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 (legge di Stabilità 2015), ha introdotto un incentivo a favore di tutte le imprese che investono in attività di ricerca e sviluppo.
Recentemente, il legislatore, con la legge 11 dicembre 2016, n. 232 (legge di bilancio 2017), è nuovamente intervenuto sulla materia apportando significative modifiche volte a potenziare lo strumento agevolativo. Link per il download

Il CIRS (Credito di Imposta Ricerca e Sviluppo) è, oggi, il dispositivo fiscale di riferimento in Italia per sostenere gli investimenti delle imprese in innovazione e sviluppo.
La misura, di natura incrementale, è valida fino all’esercizio fiscale 2020.

L’agevolazione consiste nel riconoscimento di un credito di imposta pari al 50% dell’eccedenza della spesa complessiva sostenuta e relativa a investimenti in R&S/Innovazione rispetto alla media aritmetica e fissa dei costi dei tre periodi di imposta antecedenti a quello di applicazione dell’agevolazione (triennio fiscale 2012-2014).

Sono ammissibili al credito d'imposta le seguenti attività di ricerca e sviluppo:
Ricerca fondamentale o di base.

Studi, valutazioni e analisi delle proprietà, delle strutture, dei fenomeni fisici e naturali, con elaborazione anche di nuove teorie interpretative.
- Nessun obiettivo di immissione sul mercato

 

Attività che mirano a definire le possibili applicazioni dei risultati della ricerca di base o, più frequentemente, ad applicare nuove/innovative soluzioni (ad esempio nella creazione di un prodotto) che consentano di raggiungere un obiettivo specifico e predefinito in un’ottica pluriennale.
- Immissione sul mercato a medio/lungo termine (2-10 anni)

 

Sviluppo o miglioramento di prodotti (nuovi o esistenti), incremento degli standard tecnologici e produttivi, evoluzione dei servizi e dei modelli organizzativi ottenuti grazie all’applicazione di know-how aziendale o esterno, alla realizzazione di prototipi o l’attuazione di prove sperimentali.
- Obiettivo di immissione sul mercato a breve termine (da 6 mesi a 2 anni)

 

Le spese RENDICONTABILI ED ELEGGIBILI al «CIRS» sono:
a) I costi del personale, prettamente tecnico, impiegato nell’attività di ricerca e sviluppo.
b) Le quote di ammortamento delle spese di acquisto e impiego di strumenti / attrezzature di laboratorio e/o la valorizzazione del “costo impianto” per attività sperimentali.
c) Le spese relative a consulenze erogate da Università, enti di ricerca, altre imprese e professionisti.
d) Le spese di acquisizione di competenze tecniche e privative industriali (BREVETTI).
e) Il costo del revisore esterno, per aziende non soggette a revisione dei conti e prive di collegio sindacale.
f) I materiali di consumo e materie prime per la fabbricazione di nuovi prototipi se correttamente inclusi nelle consulenze esterne.